Crea sito

Una libreria che precipita in un abisso nel sottosuolo? Opera dell’artista Susanna Hesselberg.

Stavate giusto pensando come nascondere i vostri libri per far si che non vengano rubati vero? No? Allora stavate pensando che quando morirete vorrete avere i vostri libri con voi nella tomba? Ok, sono stata troppo avventata. Bè, ma allora stavate pensando ad un modo creativo per ri-creare un angolino in giardino! Neanche questo? Va bè, sia quel che sia. Se siete qui è perché il titolo del mio post ha attirato la vostra curiosità e ora vorrete saperne di più. Ebbene sì, avete capito bene: una libreria abissale!
L’unica pecca è che non si tratta di una vera e propria libreria ma di una scultura scaturita dalla folle immaginazione, e dalla grande sensibilità artistica, di SUSANNA HESSELBERG un’artista svedese che ha fatto dell’arte surrealista il suo marchio di fabbrica.

La scultura è stata realizzata in occasione della biennale del 2015 del Sculpture by the Sea ad Aarhus, Danimarca, dove Susanna Hesselberg ispirata dalle canzoni di Laurie Anderson, World Without End, ricrea questa libreria che precipita nel sottosuolo come un pozzo per decine e decine di metri, dando l’illusione infinita di migliaia di libri accatastati uno sopra l’altro. L’intento dell’artista era di far percepire l’opera in modo tetro e misterioso, tanto che il titolo cita “WHEN MY FATHER DIED IT WAS LIKE A WHOLE LIBRARY HAD BURNED DOWN”, ovvero “Quando mio padre morì fu come una libreria bruciata”. Da qui il desiderio di creare una tomba per i libri per spiegare come il sentimento di una libreria che scompare sia strettamente legato alla morte di qualcuno, come se mille avventure si dissolvessero dopo la morte, sia dei libri sia delle persone a noi care, e quindi i ricordi legati ad essi. Fico!

 L’ARTISTA

Susanna Hesselberg nasce nel 1967 ad Uppsala, in Svezia. Attualmente vive e lavora a Malmö, dove tra il 1998 e ’99 ha frequentato l’accademia d’arte. Il suo curriculum vitae vanta di una serie di installazioni d’arte in vari posti d’Europa come Parigi, Oslo, Stoccolma, Belgrado, Copenhagen, Arendal e molti altri.
                                                                                   www.susannahesselberg.com             
               

 

Che ne pensate miei cari lettori?  Ditemi quali sono i vostri pensieri. Io personalmente la trovo un’opera potente, e avrei davvero voluto scoprirla prima! Ora vi saluto e vi rimando come sempre al prossimo post.
 Un giga abbraccio a tutti voi.
Con-dividi ed impera:
Facebook
Twitter
Google+
http://dolcieparole.altervista.org/una-libreria-che-precipita-in-un-abisso-susanna-hesselberg/
About

Nata a Pavia, classe 1992, laureata in Product Design all’Accademia di belle arti di Brera, vorace lettrice, creativa, blogger a tempo perso, youtuber senza speranze.

Lascia un commento

Showing 2 comments
  • Rispondi

    No vabbè ma è fantastica questa scultura ma non è che è possibile realizzarla in giardino ahahah almeno so dove mettere i libri 😉

  • Dolci&Parole
    Rispondi

    Mah! Io proverei a contattare l'artista per chiederglielo!! Ahahahah

Leave a Comment

*

Unisciti ai dolci lettori!

 

Follow
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text.

Start typing and press Enter to search