Crea sito

Review Party: “Cuore oscuro” di Naomi Novik. Una trama debole ma tanto potenziale!

Riuscire a portare libri in anteprima è sempre un piacere, e proprio oggi, se siete amanti del genere fantasy potrete trovare “Cuore Oscuro” di Naomi Novik in libreria, portato e pubblicato in Italia dalla Mondadori. Un mondo delineato da toni magici e misteriosi che ben ha affascinato i produttori di Warner Bros tanto da acquisirne i diritti cinematografici. Non ci serve altro che attendere il risultato di questa collaborazione, nel frattempo vi racconto la mia impressione sul libro in questo party a cui non potevo certamente mancare!

 


CUORE OSCURO

Naomi Novik

Genere: Young Adult, Fantasy | Editore: Mondadori \ Chrysalide | Prezzo: 19,50 €, eBook 7,99 € | Pagine: 432
Data di pubblicazione: 26 settembre 2017

Agnieszka è una contadina diciassettenne goffa e sgraziata che vive insieme alla famiglia in un piccolo villaggio del regno di Polnya. Su tutti loro incombe la presenza maligna del Bosco, che sta progressivamente divorando l’intera regione. Per mantenere al sicuro se stessi e i loro villaggi dalle minacciose creature del Bosco e dai sortilegi mortali che lì si compiono, tutti gli abitanti della valle si affidano a un misterioso e solitario mago noto con il nome di Drago. Quest’ultimo sembra l’unico, infatti, in grado di controllare con la sua magia il potere imperscrutabile e oscuro del Bosco. In cambio della sua protezione, però, l’uomo pretende un tributo: ogni dieci anni avrà la possibilità di scegliere una ragazza tra le diciassettenni della valle e di portarla con sé nella sua torre. Un destino a detta di tutti terribile quasi quanto finire nelle grinfie del Bosco. Con l’avvicinarsi del giorno della scelta, Agnieszka ha sempre più paura. Come tutti dà infatti per scontato che il Drago non potrà che scegliere Kasia, la più bella e coraggiosa delle “candidate” nonché sua migliore amica. Ma quando il Drago comunica la sua decisione, lo sgomento è generale.

 

Dopo la serie di Temeraire, Naomi Novik torna con un nuovo libro autoconclusivo. Il mondo di Agnieszka non è certamente dei più semplici dove vivere, specialmente se ci ritrova a convivere in un piccolo villaggio accanto ad una terribile e oscura foresta dal quale ogni sorta di mostro sembra voler uscire per sconvolgere l’esistenza delle innocenti persone della valle. Il Drago, o meglio il più grande e potente stregone del regno, è probabilmente l’unico capace di tenere a bada queste creature e la magia nera che la foresta diffonde per attenebrare le menti della gente. In questo contesto, Cuore Oscuro apre le porte verso una trama misteriosa e coinvolgente, anche se con qualche piccola pecca narrativa.

 


 

Il nostro Drago non mangia le ragazze che prende, a differenza di ciò che le storie raccontano al di fuori della nostra valle.

Our Dragon doesn’t eat the girls he takes, no matter what stories they tell outside our valley.

                                             
Per quanto un bel fantasy richieda delle buone basi solide e dei ottimi espedienti narrativi, Naomi Novik non riesce totalmente a conquistarci. Sono infatti molti i particolari lasciati in sospeso e non raccontati, come se volesse dar per scontato che il lettore sappia già come destreggiarsi, soffermandosi, invece, su cose di ben altra natura poco utili alla stessa storia. Ci appare per tanto una prosa mal sperimentata, a tratti illogica senza un apparente connessione tra le vicende, col solo gran interesse di emozionare, non con le parole, ma con i fatti. Agnieszka e il Drago sono due opposti sebbene fatti della stessa pasta, due caratteri che non si incontrerebbero mai, e probabilmente per questo un assortimento accattivante. Lei spensierata, ottusa e una pasticciona cronica; Lui un uomo caparbio, burbero e egocentrico. Un clichè, se ci pensiamo bene, consistente in molte storie romantiche. Gli opposti si attraggono, in fondo. In questa atmosfera, però, l’empatia va a scemare come se non vi fosse mai un motivo serio di affezionarsi ai protagonisti e, mal grado, la trama non spicca il volo, resta lì all’ottimo inizio del libro, qualche volta allontanandosi con qualche colpo di scena mai del tutto imprevedibile. Cuore Oscuro non ha una vera e propria identità, ci si ritrova più volte persi in una storia disordinata e dispersiva, disorientandoci e facendoci desiderare di conoscere di più, quel “più” che purtroppo non viene narrato, solamente citato e poi lasciato cadere in un limbo letterario.

 

VOTO: 3 stelle /su 5

 

REVIEW PARTY

Il party continua sui blog di:
Federica ore 9:00   L’ENNESIMO BOOK BLOG
Clarissa ore 11:00   WORDS OF BOOKS
 Ornella ore 13:00  PECCATI DI PENNA
Noemi  ore 17:00  EMOZIONI DI UNA MUSA

 

 


L’AUTRICE

Naomi Novik abita a Manhattan, negli Stati Uniti. Già nota autrice per la sua prima saga Temeraire – Il drago di sua maestà che l’ha portata a vincere il premio John Wood campell come miglior nuovo scrittore nel 2007. Ha studiato letteratura alla Brown University è possiede un master degree in informatica alla Columbia University.

www.naominovik.com

 

Follow my blog with Bloglovin

Con-dividi ed impera:
Facebook
Twitter
Google+
http://dolcieparole.altervista.org/review-party-cuore-oscuro-di-naomi-novik/
About

Nata a Pavia, classe 1992, laureata in Product Design all’Accademia di belle arti di Brera, vorace lettrice, creativa, blogger a tempo perso, youtuber senza speranze.

Lascia un commento

Showing 2 comments

Leave a Comment

*

Unisciti ai dolci lettori!

 

Follow
Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text.

Start typing and press Enter to search